L’eredita’ Umanitario

Nato e cresciuto nel Granducato di Toscana nel 1730, Filippo Mazzei assorbe gli ideali libertari della famiglia regnante Asburgo-Lorena, gli ideali di cui poi diventa un sostenitore schietto. Nel corso del suo soggiorno a Londra, Philip sviluppa stretti rapporti con Benjamin Franklin e molti uomini d'affari importanti da Virginia, che gli parlano del nuovo clima politico e le possibilità agricole nelle colonie. Spinto dalla curiosità di esplorare le opportunità nel Nuovo Mondo e con l'intento di introdurre le colonie alle diverse culture dell'Europa, Mazzei parte per Virginia nel 1773.
Uno dei più grandi contributi di Mazzei alla storia americana è il suo lavoro di attivismo politico in un momento cruciale. Essendo un uomo dell’Illuminismo, Mazzei trova il clima ideologico della Virginia alla fine del 1700 molto congeniale. Diventa subito travolto nel movimento per l'indipendenza, di cui era un convinto e fervente sostenitore sia in America che in Europa. Collaborato e ha dei legami importanti con diverse figure illustre politiche del tempo, come George Washington, Benjamin Franklin e John Adams, con cui ha condiviso le sue idee moderne e progressiste.

Mazzei sostiene l'idea che "Tutti gli uomini sono per natura egualmente liberi e indipendenti. Tale uguaglianza è necessario al fine di creare un governo libero.” Questo ideale ispira Thomas Jefferson nella Dichiarazione d’Indipendenza dichiarando "Tutti gli uomini sono creati uguali, che essi sono dotati dal loro Creatore di alcuni diritti inalienabili, che fra questi sono la Vita, la Libertà e la ricerca della Felicità." Mazzei poi traduce il documento in italiano per diversi giornali importanti.
Mazzei è stato uno scrittore prolifico, trasmettitore di ideali rivoluzionari, pensatore liberale, visionario, e "cittadino del mondo." E 'un esemplare significativo della natura trans-atlantica della rivoluzione americana e può essere considerato il primo immigrato italiano che abbia promosso relazioni politiche ed economica tra gli Stati Uniti e Italia.
In riconoscimento dei suoi contributi e ruolo di un patriota americano, un francobollo commemorativo intitolato "Patriot Remembered" e’ stato created nel 1980, per il 250 ° anniversario della sua nascita.