L’eredita’ Viticola

Filippo Mazzei e’ conosciuto come un appassionato viticoltore, pensatore liberale, e cittadino del mondo.


A Londra, mentre lavora come commerciante, Mazzei incontra tanti commercianti e figure importanti da Virginia, tra cui Benjamin Franklin e Thomas Adams. Essi loro che introducano Mazzei ad altri uomini illustri di Virginia che vivono a Londra, a cui il Toscano inizia a vendere le merci per la spedizione a ricchi agricoltori della Virginia. Adams sostiene che il terreno in Virginia e’ fertile e incoraggia Mazzei di creare un piano agricolo per la coltivazione di frutta Mediterranea ed altri tipi di piante. Questo incoraggiamento, insieme con la passione per la viticoltura e l'orticoltura, ispira Mazzei di creare un programma visionario di viticoltura per la colonia. L'intenzione di Mazzei e’ quello di portare la cultura e la tradizione della vinificazione toscana a Virginia. Nel 1771 Mazzei sviluppa un piano per Adams e altri Virginians, tra cui incluso Thomas Jefferson. Questo piano indica che Mazzei dovrebbe importare 10.000 vite da Champagne, Borgogna, Linguadoca, Nizza, Toscana, Napoli e Sicilia, così come la Spagna e il Portogallo.


Nel settembre del 1773, dopo avere assicurato il finanziamento, e con il permesso del Granduca di Toscana, Mazzei parte per la Virginia con le sue vigne, ulivi, dieci vignaioli e altri materiali. Al suo arrivo nella colonia, Mazzei, con l'aiuto di Adams e Jefferson, inizia a cercare terreni per la sua impresa viticola. Con l'aiuto di Jefferson, Philip Mazzei acquista 700 acri di terra vicino a Monticello tenuta di Jefferson, e riceve un dono di 193 ettari dallo statista. Mazzei si stabilisce qui, nella sua tenuta che chiama Colle, e pianta le prime viti nelle colonie.

In una lettera a George Washington, Mazzei scriveche il suolo e il clima della Virginia è "meglio calcolate" di ogni altro per la produzione di vino. In questo momento Mazzei chiama altra vignaioli toscani di venire a Virginia e forma una società con lo scopo di aumentare e fare il vino, l'olio, e la seta. E’ il primo "Wine Company" in America.

L'eredità di Filippo Mazzei e’ ancora viva oggi e sarà celebrato con la messa a dimora dei vitigni autoctoni ed esclusivi della tentua Marchesi Mazzei, Castello di Fonterutoli, nel Chianti Classico, Toscana.