Castello di Fonterutoli

Fonterutoli è situato 5 km a sud di Castellina in Chianti (Siena), sulle colline che si affacciano sulla Val d'Elsa, nel cuore del Chianti Classico. Proprietà della famiglia Mazzei fin dal 1435, conserva ancora oggi il suo aspetto originario di tranquillo borgo di campagna.

Dal 1970 la famiglia Mazzei si è impegnata a migliorare la loro conoscenza del territorio di Castello di Fonterutoli e il suo potenziale viticolo. La combinazione di quattro decenni di ricerca e una vasta conoscenza dell'ambiente della proprietà da più di sei secoli di vita e di lavoro a Fonterutoli, ha permesso i Mazzei di selezionare cinque principali siti di vigneto, ciascuno con un terroir distintivo. In particolare al Castello di Fonterutoli 36 diversi biotipi di Sangiovese sono cultivate, un numero incredibile e mai visto o assaggiato prima in un vino Chianti Classico.
La coltivazione e la raccolta viene effettuata interamente a mano, in tempi diversi per ogni vigneto, al fine di garantire che le uve raggiungono la cantina al grado ottimale di maturazione. Tutte le fasi della produzione del vino dalla fermentazione di maturazione in botti di legno sono effettuate indipendentemente dal tipo di vigneto e dell'uva, al fine di garantire un ampio spettro di stili.

Il carattere dei vini del Castello di Fonterutoli si è perfezionata negli anni grazie alla continua innovazione, in sintonia con la cultura della cantina, la storia e il patrimonio di competenze tecniche. Oggi i vini di Fonterutoli sono il punto di riferimento della regione del Chianti Classico. Nella loro tenuta del Chianti Classico, Marchesi Mazzei producono vini di fama mondiale, tra cui Fonterutoli, Castello di Fonterutoli, e Siepi.