Una Dinastia di Vino

La storia della famiglia Mazzei è strettamente intrecciata con la tradizione vinicola della Toscana, così come forte passato politico e culturale della regione. Due importanti figure nella ricca storia dei Mazzei di distinguano come pionieri nella vinificazione e viticoltura. Ser Lapo Mazzei (1350-1412) un produttore di vino da Carmignano è considerato il padre del nome Chianti. Egli fu il primo ad usare la parola Chianti per indicare una regione di produzione, e quindi un terroir, piuttosto che il nome di un vino. Ma è forse Filippo Mazzei (1730 - 1816) che meglio rappresenta l'innovazione, la visione, e lo spirito imprenditoriale che ha caratterizzato la famiglia Mazzei sin da l’inizio della loro storia. Appassionato viticoltore, pensatore liberale, e "cittadino del mondo", Philip pianto’ le prime viti europee in Virginia e fu un sostenitore di ideali libertari americani sia in Virginia e in Europa.


Oggi, Marchesi Mazzei è una delle dieci aziende familiari più antiche dell’ Italia, uno dei nomi più acclamati del vino italiano, e il produttore più premiato del Chianti Classico. La straordinaria tenuta di Castello di Fonterutoli nel Chianti Classico è stato di proprietà della famiglia Mazzei fin dal 1435, e si è tramandata attraverso 24 generazioni. La continua ricerca di nuove sfide, e la ricerca costante dell'eccellenza ha spinto la famiglia a espandere i propri orizzonti verso nuove frontiere della viticoltura e vinificazione, al di là del Chianti Classico, in Maremma Toscana (alla Tenuta Belguardo), e Sicilia (a Zisola) .